Accordo programmatico GEOGRAFIA – STORIA

ACCORDO PROGRAMMATICO RIGUARDANTE:

  • le competenze disciplinari su base modulare
  • le abilità disciplinari su base modulare
  • le conoscenze disciplinari su base modulare

a.s. 2018/2019      Dipartimento n. 1  Coordinatore: Lupini L.

Area disciplinare di Storia e Geografia DOCENTI: Angeli A.
Bossi S.
Donati A.
Lupini L.
Matteucci T.
Rampini N.
SereniI L. R.

BIENNIO

COMPETENZE MINIME Sapere:
PRIMO ANNOIniziare ad organizzare il proprio apprendimento, scegliendo e
utilizzando le informazioni;
Interagire in gruppo, comprendendo e rispettando i diversi punti
di vista;
Comprendere  la realtà storico-geografica  collocando i fenomeni
nello spazio e nel tempo
SECONDO ANNODefinire le strategie di apprendimento e il proprio metodo di studio in funzione dei tempi;
Comprendere, interpretare elementi costitutivi fisici e antropici e
loro interdipendenze in un sistema territoriale;
Leggere attraverso categorie geografiche gli eventi storici;
Leggere, comprendere, interpretare e contestualizzare testi storici;
Acquisire le informazioni ricevute attraverso vari strumenti
comunicativi;
Sviluppare le competenze in materia di cittadinanza attiva e
democratica attraverso la valorizzazione dell’educazione
interculturale e alla pace

ABILITÀ Sapere:
PRIMO ANNOConsultare atlanti e repertori;
Leggere ed interpretare fonti storiche e archeologiche, carte
storiche, geografiche e tematiche
Conoscere un sistema territoriale e le problematiche ad esso
connesse;
Collocare gli eventi nello spazio e nel tempo;
Schematizzare le informazioni;
Iniziare a costruire mappe concettuali;
esporre in modo adeguato;
SECONDO ANNO Consultare atlanti e repertori;
Leggere ed interpretare fonti storiche e archeologiche, carte
storiche, geografiche e tematiche semplici grafici,articoli
di giornale;
Analizzare un sistema territoriale e le problematiche ad esso connesse;
Esporre in modo chiaro , utilizzando un lessico appropriato;
Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una
dimensione diacronica attraverso il confronto tra epoche e in una
dimensione sincronica con il confronto tra aree geografiche e
culturali diverse
CONOSCENZE
PRIMO ANNO Conoscere un sistema territoriale e il paesaggio;
Conoscere le problematiche essenziali relative alle migrazioni, alla questione demografica, agli squilibri tra regioni del mondo, allo
sviluppo sostenibile;
Conoscere le civiltà antiche, con particolare riferimento alla greca e alla romana;
Conoscere nessi  concettuali e consequenziali tra le medesime;
Riconoscere le caratteristiche essenziali del sistema
socio – economico per orientarsi nel tessuto produttivo del
proprio territorio.
SECONDO ANNOConoscere un sistema territoriale, Stati e Continenti extraeuropei;
Conoscere le relazioni tra economie, ambiente e società; il
paesaggio, l’urbanizzazione, la globalizzazione;
Conoscere la civiltà romana e alto medievale;
Potenziare la conoscenza dei nessi concettuali e consequenziali.

METODOLOGIA

Lezione frontale e dialogata, discussione e problem-solving, ricerca guidata, lavoro di gruppo, metodologia CLIL, approccio alla didattica modulare e per competenze, mappe concettuali, analisi di fonti diverse.

A giudizio del docente, si utilizzerà il 20% del monte ore annuale per il rinforzo disciplinare.

STRUMENTI DIDATTICI E TEMPI DI LAVORO

Libri di testo e non, riviste specializzate, strumenti audiovisivi ed informatici, atlanti, carte tematiche, quotidiani, visite guidate, uscite didattiche, viaggi di istruzione.

I tempi di lavoro seguiranno la scansione in relazione ai tempi di apprendimento.

STRUMENTI DI VERIFICA

Interrogazioni brevi e lunghe; test a risposte aperte e/o chiuse; temi, riassunti Numero prove: almeno 2 per periodo.

CRITERI DI VALUTAZIONE

Il voto sarà espressione di una sintesi valutativa che tenga conto della qualità della partecipazione, degli eventuali miglioramenti rispetto ai livelli di partenza, dell’interesse e dell’impegno oltre che della misurazione, attraverso le relative griglie, dei risultati conseguiti nelle singole prove disciplinari e pluridisciplinari.

Saranno utilizzate le griglie di valutazione per le prove scritte e orali e per le attività progettuali inserite nel PTOF; per prove specifiche saranno predisposte di volta in volta griglie ad hoc.

INTERVENTI DIDATTICO EDUCATIVI INTEGRATIVI

Potranno essere attivati sportelli didattici e corsi di recupero individualizzati in base alle esigenze che emergeranno nel corso dell’anno.